SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A 99,99 €. HAI DOMANDE? CONTATTACI!

I nostri consigli

Coronavirus: norme igieniche

Coronavirus: norme igieniche

06/02/2020

Dopo l’allarme per il Coronavirus, diverse figure di riferimento si sono espresse in materia, indicando nel semplice rispetto delle norme igieniche, la prima giusta via da intraprendere per evitare il contagio. Infatti, l’esperienza fatta con la Sars ha dimostrato che tenendo alti i livelli di attenzione, i virus si possono ben contenere. 

Importantissime sono sempre le norme di prevenzione igienico sanitaria (come coprirsi la bocca quando si tossisce e lavarsi spesso le mani), che sono doppiamente utili in questa fase di picco influenzale e che rimangono la forma più semplice e migliore di tutela per la salute individuale e pubblica

Norme igieniche di base

Si ritiene opportuno richiamare alcune semplici, ma fondamentali, norme igienico-sanitarie atte a prevenire la diffusione del virus. Tali norme vanno rispettate soprattutto quando si frequentano ambienti pubblici come scuole e uffici, le elenchiamo di seguito: 

  • lavarsi spesso e accuratamente le mani con acqua e sapone; 
  • munirsi di soluzione disinfettante per mani (tipo Amuchina); 
  • coprirsi la bocca ed il naso quando si tossisce o starnutisce; 
  • buttare nei cestini i fazzolettini di carta usati; 
  • non scambiare gli oggetti o il cibo (penne, matite, bicchieri, posate, merendine ecc.); 
  • non toccarsi gli occhi, il naso o la bocca con le mani non lavate; 
  • arieggiare i luoghi comuni almeno una volta all’ora.

Bisogna pur tener conto che la maggior parte delle infezioni trasmesse per via aerea, come la SARS, si possono prevenire tenendo una distanza di almeno un metro dagli individui con tosse e altri sintomi respiratori.

All’aeroporto di Roma Fiumicino è infatti in atto il protocollo di sicurezza e cordone sanitario dei passeggeri che provengono da Wuhan in Cina (città con 11 milioni di abitanti).

Per il momento, l’indicazione data è di recarsi repentinamente al pronto soccorso solo quando si ha una febbre molto alta, sopra il 38,5 ° C, e difficoltà respiratorie gravi.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure semplicemente porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Commenti

Lascia un commento