SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 49 € . HAI DOMANDE? CONTATTACI!

I nostri consigli

Niacinamide e macchie solari

Niacinamide e macchie solari

24/06/2022

La niacinamide o vitamina B3 è un elemento molto utile da inserire nella propria beauty routine estiva, in quanto ricca di proprietà antiossidanti e seboregolatrici, oltre che un nutriente essenziale per il corpo e di fondamentale rilevanza per mantenere la pelle elastica, luminosa e rimpolpata.

I prodotti formulati con tale principio sono efficaci per prendersi cura della pelle grassa a tendenza acneica, solitamente esposta a infiammazioni, oltre che per trattare e prevenire le tanto odiate discromie cutanee.

È utile applicarla sulla cute anche in caso di secchezza, prurito e desquamazione.

Contro le macchie cutanee

Tra i fattori che portano alla formazione delle macchie cutanee troviamo i raggi UV e l'inquinamento, che accelerano la produzione di melanina e la successiva formazione di macchie. Si tratta di quel fenomeno noto come iperpigmentazione, che interessa spesso chi si espone al sole in maniera scorretta o eccessiva.

La Niacinamide è presente nel suo formato puro (in diverse percentuali) in molti prodotti nei quali è l’attivo chiave della formula volta a contrastare le macchie e l'iperpigmentazione in generale.

Come agisce?

Applicata sulla pelle, apporta i suoi benefici rinforzando la barriera cutanea e arginando gli episodi di disidratazione. La sua efficacia è dovuta al fatto che penetra a fondo nella pelle e riduce i segni dovuti all’esposizione al sole, apportando luminosità ed elasticità.

È molto benefica per garantirsi il benessere del film idrolipidico, dato che riporta l’equilibrio nei valori e nelle dosi di lipidi utili a trattenere le molecole d’acqua, oltre a corroborare l’azione di cremi e sieri che, grazie a essa, possono raggiungere strati più profondi del derma, apportando tono e morbidezza.

Dove si trova?

È possibile assumere la niacinamide attraverso gli integratori oppure con una dieta mirata a mantenerne sempre alte le dosi nell’organismo. Ne contengono buone quantità il fegato di manzo, i cereali integrali, il latte e i suoi derivati, gli spinaci, le arachidi, le carni bianche, il lievito di birra, ma anche alcuni pesci come salmone, acciughe, tonno e pesce spada.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti

Lascia un commento