SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A 99 €. HAI DOMANDE? CONTATTACI!

Sintomi e conseguenze del colon irritabile

Meteorismo, pancia gonfia e crampi addominali frequenti: sono i sintomi tipici del colon irritabile che colpiscono circa il 20% della popolazione mondiale. Il fenomeno non fa distinzione di genere, anche c’è un’incidenza prevalentemente femminile.

Tale sindrome si manifesta con l’irritazione cronica del colon che è fonte di dolori addominali e bruciore nella zona anale. Molto spesso la malattia è causata dalla stitichezza prolungata nel tempo, ma anche fattori come l’invecchiamento possono influire nella comparsa della patologia.

Il colon irritabile non va preso alla leggera, ed è per questo che è importante effettuare esami approfonditi per indagare a fondo la malattia.

Quali sono i sintomi del colon irritabile?

Tra i fattori principali che influiscono sulla comparsa del colon irritabile ci sono:

• malattie del tratto intestinale;

• scompensi ormonali;

• alimentazione errata;

• stile di vita frenetico;

• stress.

Sovente la causa risiede in una cattiva comunicazione tra i muscoli intestinali ed encefalo. Ad ogni modo, i ritmi frenetici della vita moderna fanno sì che siano cause sopra elencate a prevalere nella maggior parte dei casi.

I sintomi del colon irritabile sono:

• meteorismo e flatulenza;

• gonfiore;

• crampi addominali;

• presenza di muco nelle feci;

• senso di pesantezza;

• cambiamento dell’aspetto e della consistenza delle feci;

• stipsi o, al contrario, diarrea.

Si guarisce dal colon irritabile?

Per guarire dal colon irritabile basta cambiare abitudini alimentari: consumare cibi ‘puliti’ e sani come carne bianca, riso e verdure è meglio che cibarsi di piatti elaborati e ricchi di grassi. Anche lo svolgimento di regolare attività fisica gioca un ruolo importante nella prevenzione della malattia.

Nel caso in cui fosse necessario attenuare i sintomi, invece, in farmacia sono disponibili medicinali come antispastici per i dolori addominali, calmanti della diarrea e lassativi o integratori di fibre per favorire il transito intestinale.