SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A 99 €. HAI DOMANDE? CONTATTACI!

Irritazioni cutanee: cause, sintomi e rimedi

La cute ha il compito di proteggere l’intero organismo, proprio come una barriera. Le irritazioni si manifestano quando il PH fisiologico della pelle subisce alterazioni. Il fenomeno di cui parliamo non fa distinzione di genere ed età in quanto colpisce più o meno tutti almeno una volta nella vita. Le infiammazioni si manifestano tramite bruciore, secchezza e prurito.

Cosa scatena le irritazioni della pelle?

I sintomi più frequenti delle irritazioni cutanee sono:

• brufoli;

• bruciore;

• desquamazione;

• prurito;

• arrossamento;

• comparsa di bolle o vesciche;

• secchezza;

• gonfiore.

I soggetti maggiormente colpiti sono neonati (spesso vittime di irritazioni da pannolino) e bambini, questo a causa della loro pelle delicata. Lo stesso vale per le donne in stato interessante, ma in questo caso c’entrano i cambiamenti ormonali dovuti alla gravidanza.

I fattori scatenanti possono essere:

• patologici: sono responsabili altre malattie come dermatite, psoriasi, micosi, malattie veneree, malattia esantematiche, allergie, acne, intolleranze e tumori;

• non patologici: le cause sono cerette, rasatura con rasoio, esposizione al sole, sudore, creme depilatorie, contatto con detersivi e cosmetici, cisti sebacee, sfregamento, punture di insetto, radiazioni, salsedine, cloro, freddo e alimenti.

In che modo possono essere lenire le irritazioni?

Per lenire le irritazioni della pelle si può ricorrere ad alcuni rimedi casalinghi come l’applicazione di aloe vera sulla zona arrossata. Questa sostanza ha proprietà calmanti, mentre gli oli alla rosa mosqueta tendono a ripristinare e riequilibrare lo strato intaccato dell’epidermide. Anche impacchi freddi o bagni tiepidi possono essere d’aiuto.

Se tutto questo non bastasse, il medico potrà prescrivere pomate antinfiammatorie a base di idrocortisone da applicare dove necessario.