SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A 59 €. HAI DOMANDE? CONTATTACI!

Come curare le irritazioni da pannolino che affliggono il bebè

Le irritazioni da pannolino colpiscono bimbi molto piccoli tra i 9 e i 12 mesi di vita. Si tratta di una infiammazione della pelle del sederino dovuta all’uso dei pannolini. La sindrome può sembrare una dermatite e, anche se la zona si rivela molto rossa, in realtà non c’è da allarmarsi dato che è qualcosa di risolvibile con l’aiuto delle giuste pomate.

Spesso le urine e le feci ristagnano nel pannolino, quindi meglio cambiare il piccolo il prima possibile dopo che ha espletato i suoi bisogni.

Dermatite da pannolino: i sintomi

L’eritema da pannolino è scatenato da:

• Ristagno di feci e urine nel pannolino;

• Alimentazione errata della madre che allatta: alcuni cibi assunti dalla madre possono irritare il bambino attraverso le feci;

• Svezzamento: la consistenza e la qualità delle feci cambia al punto da provocare arrossamenti nei neonati nella zona del sederino;

• Pelle sensibile: il pannolino può infastidire la pelle delicata del neonato;

• Allergia ai materiali con cui sono trattati i pannolini;

• Proliferazione di batteri e funghi;

• Assunzione di antibiotici (sia per il bimbo che per la madre che allatta);

• Strofinamento continuo della pelle a contatto col pannolino.

Quali prodotti sono efficaci contro le dermatiti da pannolino?

Vi sono numerose lozioni antinfiammatorie che possono essere applicate sulla zona lesa dal pannolino. Esse non necessitano di prescrizione medica e, in particolare, ti consigliamo Bepanthenol. Si tratta di una pasta lenitiva in grado di alleviare i fastidiosi arrossamenti della pelle delicata del bebè, da applicare tra un cambio e l’altro.

Ricorda, infine, di tenere la pelle del piccolo sempre asciutta e pulita, quindi cambia spesso il pannolino. Se lo sfogo cutaneo non va via, rivolgiti al pediatra: potrebbe trattarsi di micosi o infezioni batteriche che devono essere debellate con gli appositi medicinali.