SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A 59 €. HAI DOMANDE? CONTATTACI!

Mal di schiena: come stare meglio

Il mal di schiena non risparmia nessuno, basta un movimento brusco o un colpo di freddo per contrarlo in un niente. Si tratta di un indebolimento dei muscoli che sorreggono la colonna vertebrale, un fenomeno che può verificarsi repentinamente ‘bloccando’ letteralmente il soggetto, o che può manifestarsi col tempo fino a quando non arriva il classico dolore lombare che molti conoscono.

Il mal di schiena è conosciuto anche con il nome di lombalgia, dato che i lombi sono i muscoli maggiormente presi di mira.

Cosa scatena il mal di schiena

Il mal di schiena può manifestarsi per diversi motivi, quali:

• Abitudini malsane (obesità, sedentarietà, postura sbagliata, materasso scomodo, etc.);

• Ansia e stress, motivo per cui la tensione si accumula nella zona lombare;

• Traumi (ernia del disco, colpo della strega, colpo di frusta, etc.);

• Patologie della schiena come scoliosi e sciatalgia.

Il disturbo varia di intensità da soggetto a soggetto e può interessare anche altre aree della schiena e non solo quella lombare.

La sciatalgia, ad esempio, tocca il nervo sciatico e comporta dolore all’intera gamba. Quando, invece, ci si ‘blocca’ totalmente e non si può effettuare alcun tipo di movimento, è possibile si parli di una compressione dei nervi, in particolare di ernia del disco.

Quando uno di questi fenomeni si manifesta, la cosa migliore da fare è recarsi immediatamente dal proprio medico o da un ortopedico per risolvere la situazione.

Quali terapie per il mal di schiena?

Prevenire il mal di schiena si può, ecco come:

• Perdendo peso, se necessario;

• Assumendo pose corrette;

• Aiutandosi con della ginnastica correttiva;

• Facendo stretching regolarmente per distendere muscoli e ossa;

• Sollevando pesi e carichi in modo corretto e mantenendo la colonna vertebrale dritta;

• Indossando calzature idonee e, se serve, ricorrendo a plantari ortopedici;

• Evitando movimenti bruschi;

• Mantenendo la muscolatura di addome e schiena in allenamento così da sostenere adeguatamente la colonna vertebrale.

Se tutto questo non dovesse bastare ad evitare il mal di schiena, allora il proprio medico potrà prescrivere una cura farmacologica adeguata al singolo caso.

I farmaci più efficaci sono:

• antinfiammatori e rilassanti della muscolatura (Voltaren, Miotens, etc.);

• cerotti auto riscaldanti che donano sollievo alla zona lesa e sciolgono le tensioni muscolari (Thermacare, etc.).

Anche i busti e i corsetti correttivi fungono da valido sostegno al soggetto debilitato. Mentre i farmaci fanno il loro corso, comunque, è bene affidarsi alle mani esperte di un fisioterapista che, tramite massaggi e manipolazioni, sbloccherà la schiena e allevierà i dolori.