Promozione Sustenium 1+1 SCOPRI DI PIÙ

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A 79 €. HAI DOMANDE? CONTATTACI!

I nostri consigli

Febbre da fieno. Come difendersi dalle allergie.

Febbre da fieno. Come difendersi dalle allergie.

02/04/2021

È nota ai più come febbre o raffreddore da fieno ed è un tormento per i soggetti allergici, soprattutto in primavera. È una conseguenza della rinite allergica stagionale scatenata dai pollini che si trovano all'aria aperta e soprattutto nell'erba. La mucosa nasale, quando viene a contatto con gli allergeni presenti nell'aria, si infiamma e l’organismo rilascia mediatori chimici che innescano i sintomi che conosciamo bene.

Vediamo, quindi, insieme come difendersi dalle reazioni allergiche con i metodi giusti.

Come difendersi

Ci sono tutta una serie di azioni che possiamo adottare per difenderci ed è ancor meglio se lo facciamo prima della comparsa dei sintomi, e quindi della presenza degli allergeni nell’aria, per ridurne l’intensità.

Ci si può rifare a diversi principi naturali:

  • Il Ribes Nero è un antinfiammatorio, analgesico e un antistaminico naturale che va assunto da almeno un mese prima della comparsa dei sintomi.

  • Rosa canina e Carpinus betulus: la prima è utile per regolare la risposta immunitaria, mentre il carpinus betulus ne supporta i benefici, inviando la sua azione (e quella del ribes nero) verso le alte zone aeree.

  • Adatoda: è un broncodilatatore e antisettico naturale, oltre a produrre effetti antistaminici, espettoranti, benefici per il respiro e nell’alleviare l’intensità dei sintomi.

  • Il Manganese, assunto da prima della comparsa dei sintomi, è capace di sedare, modulare e riequilibrare le reazioni allergiche. Inseme a Zolfo e Fosforo l’azione è più efficace in quanto disinfetta e disinfiamma l’organismo.

  • La curcuma, agisce come cortison-simile, rallentando il rilascio dell’istamina.

Il frequente lavaggio nasale con acqua fisiologica, può aiutare a ridurre la congestione nasale, eliminando muco e allergeni, principali indiziati dell’irritazione della mucosa.

È importante tenere a mente che l’assunzione di alcolici può acuire i sintomi, a causa del loro contenuto di istamina, e che è benefico provare a detossinare e drenare il fegato. Gli allergeni, infatti, interagiscono anche con tale organo e i sintomi possono essere più lievi se esso è in salute. Per farlo sono efficaci l’inositolo oppure l’acido-alpha-lipoico, e i drenanti come il tarassaco, il cardo mariano e la betulla.

Quando si torna a casa è utile fare una doccia, lavarsi i capelli e cambiare i vestiti per rimuovere i pollini che si sono depositati su di sé, evitando così l'esposizione notturna all'allergene, inoltre, anche se non sempre possibile, è meglio non stendere il bucato all'aperto, per evitare che il polline si depositi su lenzuola e asciugamani.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Prodotti correlati

-53%
offerta
Fexallegra Spray Nasale Antiallergico 10ml

Fexallegra Spray Nasale Antiallergico 10ml

rating

€5,70

€12,20

Fexallegra Antiallergico Spray NasaleTrattamento delle riniti allergicheFexallegra Antiallergico è uno spray nasale che si usa per alleviare i sintomi delle riniti allergiche, patologie che tendono a manifestarsi stagionalmente in alcuni periodi dell'anno o quando si entra in contatto con determinati allergeni; questi ultimi possono provocare gocciolamento dal naso, starnuti e senso generale di congestione. Anche in caso di raffreddore da fieno, Fexallegra Antiallergico si può rilevare un prezioso alleato nel trattamento sintomatico dei disturbi correlati.ComposizionePrincipi attivi1 ml di soluzione contiene tramazolina cloridrato 1,18 mg pari a tramazolina 1,01 mg, clorfeniramina maleato 5,05 mg pari a clorfeniramina 3,55 mg (10 ml contengono: tramazolina cloridrato 11,8 mg, clorfeniramina maleato 50,5 mg)EccipientiBenzalconio cloruro, sorbitolo liquido, acido citrico, sodio fosfato, sodio cloruro, acqua depurata.ControindicazioniNon assumere il prodotto nei seguenti casi: ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico; in particolare verso tramazolina cloridrato, clorfeniramina maleato e benzalconio cloruro o ad uno qualsiasi degli eccipienti; rinite sicca, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave; glaucoma ad angolo acuto, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica; dopo chirurgia cranica eseguita per via nasale; bambini di età inferiore ai 12 anni.Modo d'usoAdulti e bambini oltre i 12 anni: dopo essersi soffiati il naso, nebulizzare 1-2 volte per narice ogni 8-12 ore. Non superare le dosi consigliate. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Il flacone deve essere utilizzato tenendolo in senso verticale, per ottenere nebulizzazioni spray. Per un corretto uso del nebulizzatore attenersi a quanto segue: dopo essersi soffiati il naso, tenendo la testa in posizione normale, introdurre l’oliva nella narice e nebulizzare premendo uniformemente il flacone una o due volte con colpi rapidi ed energici. Dopo la nebulizzazione inspirare profondamente a bocca chiusa, premendo leggermente col dito indice sull'altra narice, al fine di assicurare una ripartizione della soluzione sull'intera mucosa nasale. Lo spazio vuoto sovrastante il liquido è necessario per un perfetto funzionamento del flacone come nebulizzatore.AvvertenzePer la possibilità di assorbimento sistemico, Fexallegra Antiallergico Spray Nasale Soluzione deve essere usato con cautela e sotto controllo medico nei pazienti affetti da ipertensione arteriosa, da ipertrofia prostatica, da feocromocitoma e da porfiria. Deve essere prestata cautela nei pazienti in trattamento con inibitori MAO, antidepressivi triciclici, farmaci vasopressori e antipertensivi. Negli anziani impiegare solo dopo aver consultato il medico per il pericolo di ritenzione urinaria. Il prodotto è riservato ad adulti e bambini oltre i 12 anni. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Nei pazienti con malattie cardiovascolari e specialmente negli ipertesi l’uso di decongestionanti nasali deve essere comunque di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. Il prodotto va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiché l’ingestione accidentale può provocare grave depressione del sistema nervoso centrale con sedazione spiccata. Non deve essere usato oralmente. Evitare il contatto del liquido con gli occhi per non causare irritazioni. L’uso prolungato dei vasocostrittori per uso topico nasale, può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, provocando infiammazione cronica e atrofia, inoltre può indurre anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire una terapia idonea. Al cessare dell’effetto vasocostrittore del farmaco può verificarsi gonfiore della mucosa nasale (edema nasale) per iperemia reattiva. Fexallegra Antiallergico Spray Nasale Soluzione contiene il conservante benzalconio cloruro il quale può causare irritazione della mucosa nasale.Gravidanza e allattamentoIn gravidanza e allattamento il prodotto è controindicato.InterazioniFexallegra Antiallergico Spray Nasale Soluzione non deve essere somministrato assieme a farmaci antidepressivi e nelle due settimane successive la somministrazione di questi ultimi. La somministrazione di Fexallegra Antiallergico Spray Nasale Soluzione in concomitanza a farmaci antidepressivi (inibitori MAO o antidepressivi triciclici) o a farmaci vasopressori, può provocare un aumento della pressione arteriosa. L’uso in associazione ad antidepressivi triciclici può causare anche aritmie. Le interazioni con i farmaci antipertensivi, soprattutto quelli la cui azione coinvolge il sistema nervoso simpatico, possono essere complesse e portare a vari effetti cardiovascolari.Effetti indesideratiI seguenti effetti indesiderati possono verificarsi a seguito dell’uso di Rinogutt Antiallergico Spray Nasale SoluzioneDisturbi del sistema immunitarioIpersensibilitàDisturbi psichiatriciAllucinazioni, insonnia, irrequietezzaPatologie del sistema nervosoSonnolenza, sedazione, mal di testa, vertigini, disgeusiaPatologie cardiacheAritmie, tachicardia, palpitazioniPatologie respiratorie, toraciche e mediastinicheEpistassi, edema nasale, bruciori al naso, secchezza nasale, rinorrea, starnutiPatologie gastrointestinaliNauseaPatologie della cute e del tessuto sottocutaneoRash, prurito, edema della cute*Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazioneEdema delle mucose*, faticaEsami diagnosticiAumento della pressione arteriosa* come sintomo di ipersensibilitàSovradosaggioUn aumento della pressione arteriosa e tachicardia possono, soprattutto nei bambini, essere seguiti da un calo della pressione arteriosa, da temperature sotto la norma, da shock e da bradicardia riflessa. Analogamente ad altri farmaci alfa-simpaticomimetici, il quadro clinico di un’intossicazione con Fexallegra Antiallergico Spray Nasale Soluzione può essere confuso, poiché si possono alternare fasi di stimolazione e di depressione del Sistema Nervoso Centrale e del sistema cardiovascolare. Specialmente nei bambini le intossicazioni producono effetti sul Sistema Nervoso Centrale quali convulsioni e coma, bradicardia, depressione respiratoria. Sintomi di stimolazione del Sistema Nervoso Centrale sono ansia, agitazione, allucinazioni e convulsioni. Sintomi di depressione del Sistema Nervoso Centrale sono ipotermia, letargia, sonnolenza e coma. Inoltre possono manifestarsi i seguenti sintomi: midriasi, miosi, sudorazione, febbre, pallore, cianosi delle labbra, disfunzioni cardiovascolari, incluso arresto cardiaco, disfunzioni respiratorie, inclusi insufficienza respiratoria e arresto respiratorio, alterazioni psicologiche. In caso di sovradosaggio per via nasale lavare o pulire subito con cura le mucose nasali. Può essere necessario un trattamento sintomatico.ConservazioneQuesto medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.FormatoSpray da 10 ml...

-53%
offerta
Isomar Spray Decongestionante 50 ml

Isomar Spray Decongestionante 50 ml

rating

€4,89

€10,40

ISOMAR       Naso        Spray DecongestionanteDispositivo medico CE0123 di classe IIa.Soluzione ipertonica a base di acqua di mare allo stato puro appositamente studiata perottenere una efficace azione decongestionante naturale delle mucose nasali. L'acqua dimare ipertonica libera il naso dal muso in eccesso per osmosi, non induce assuefazione,non danneggia la mucosa, non produce sovradosaggio e si può utilizzare anche ingravidanza. È indicato per fluidificare e migliorare il drenaggio dellemucosità nasali e ridurre l'edema alle alte vie aeree; decongestionare le fossenasali dal muco ristagnante nei casi di raffreddore e rinite allergica; lenire lasintomatologia nei pazienti affetti da sinusite e rinosinusite; detergere a fondo lecavità nasali allontanando polveri e smog. Modalità d'utilizzoEffettuare 2-3 nebulizzazioni per narice ogni 4-5 ore, lasciare agire la soluzione peralcuni secondi prima di soffiarsi il naso. Si consiglia di non superare le due settimanedi trattamento. Nel caso di riniti particolarmente ostinate, alterare con Isomar SprayIgiene Quotidiana per altre due settimane. Se il disturbo persiste consultare il propriomedico di fiducia o uno specialista. Non utilizzare al di sotto di un anno dietà.ComponentiAcqua di mare ipertonica (concentrazione salina 3%).Non contiene conservanti né coloranti.Gas propellente: azoto. FormatoFlacone da 50 mlNumero registrazione marchio CE 0123Cod.GA08040..

-13%
offerta
BUONA Difesa Spray 15 ml

BUONA Difesa Spray 15 ml

rating

€10,85

€12,50

  buOna  difesa  spray orale Integratore alimentare a base di Propoli, Echinacea, Rosa Canina e Zinco. Prodotto per il benessere della gola a base di estratti naturali titolati e standardizzati. In particolare, l’estratto idroglicerico di Propoli è titolato a 12 mg/ml in favonoidi, mentre l’estratto di Rosa Canina è titolato al 70% in Vitamina C. L’Echinacea contenuta aiuta le difese naturali dell’organismo e favorisce la funzionalità delle prime vie respiratorie. La Rosa Canina ha un’azione ricostituente e di sostegno. La formulazione è arricchita con Zinco, un micronutriente dalle note proprietà antiossidanti che contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario. Non contiene glutine. Può contenere derivati del latte. Ingredienti Acqua; Fruttosio; Echinacea estratto idroglicerico (Echinacea angustifolia DC., radice); Propoli estratto idroglicerico (Propolis, resina) titolato a 12 mg/ml in flavonoidi totali; Glicerolo vegetale; Succo concentrato di amarena; Rosa Canina estratto secco (Rosa canina L., frutto, maltodestrine) titolato al 70% vitamina C; Zinco gluconato; correttore di acidità: sodio citrato; Aromi*; Conservante: potassio sorbato; Edulcorante: sucralosio. * contiene latte e suoi derivati  Per dose (12 nebulizzazioni) % VNR*/dose Propoli estratto glicerico 150,0 mg - Echinacea estratto glicerico 150,0 mg - Rosa Canina estratto secco 15,0 mg - Zinco 1,5 mg 15 * VNR: Valori Nutritivi di Riferimento Modalità d'uso Si consigliano 2-3 nebulizzazioni da ripetere 3-4 volte al giorno (arrivando così a 12 nebulizzazioni). Avvertenze Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita. Il prodotto contiene polialcoli: un consumo eccessivo può avere effetti lassativi. Non assumere durante la gravidanza. Conservazione Conservare a temperatura ambiente controllata (15-25°C); evitare l’esposizione a fonti di calore localizzate, ai raggi solari e il contatto con l’acqua. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Formato Flacone da 15 ml con erogatore. Cod.3027..

-51%
offerta
Reactine 6 compresse 5mg+120mg Rilascio Prolungato

Reactine 6 compresse 5mg+120mg Rilascio Prolungato

rating

€3,89

€7,90

Principi attiviUna compressa contiene: • principio attivo: – cetirizina dicloridrato 5 mg; – pseudoefedrina cloridrato 120 mg; • eccipienti con effetti noti: lattosio. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.EccipientiEccipienti del primo strato Ipromellosa, cellulosa microcristallina, silice colloidale anidra, magnesio stearato. Eccipienti del secondo strato Lattosio, cellulosa microcristallina, sodio crosscaramelloso, silice colloidale anidra, magnesio stearato. Eccipienti del rivestimento Opadry Y–1–7000 bianco (methocel E5, premium (ipromellosa) (E 464), diossido di titanio (E 171), macrogol 400).Indicazioni terapeuticheREACTINE è indicato nel trattamento sintomatico a breve termine delle riniti allergiche stagionali e/o perenni con congestione ed ipersecrezione nasale, prurito nasale e/o oculare, starnutazione e lacrimazione.Controindicazioni/Effetti indesideratiREACTINE è controindicato nei seguenti casi: • ipersensibilità al principio attivo, ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1, all’idrossizina o ai derivati della piperazina; • grave insufficienza renale (pazienti con clearance della creatinina inferiore a 10 ml/min); • Grave ipertensione • Gravi disturbi coronarici • pazienti che sono in trattamento o che siano stati trattati nelle due settimane precedenti con inibitori delle monoaminoossidasi (vedere paragrafo 4.5); • aumento della pressione intraoculare; • Ritenzione urinaria • Bambini con meno di 12 anni • gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6).PosologiaPosologia Adulti e ragazzi a partire da 12 anni: una compressa 2 volte al giorno, una la mattina ed una la sera, da assumere senza masticare durante o lontano dai pasti. La durata del trattamento non dovrebbe superare il periodo della sintomatologia acuta e comunque non dovrebbe essere protratta oltre 7 giorni. Trascorsi i 7 giorni di terapia, continuare il trattamento con la sola cetirizina. Popolazioni speciali Pazienti con compromissione renale La dose deve essere dimezzata in pazienti con insufficienza renale Pazienti con compromissione epatica La dose deve essere dimezzata in pazienti con insufficienza epatica Popolazione pediatrica REACTINE è controindicato nei bambini con meno di 12 anni di età (vedere paragrafo 4.3)ConservazioneNessuna speciale precauzione per la conservazione.AvvertenzeREACTINE è destinato solo a trattamenti di breve durata. Deve essere usato con prudenza in diabetici ed in soggetti con ipertiroidismo, ipertensione, tachicardia, aritmia, ipertrofia prostatica, insufficienza epatica o renale, nonchè in soggetti anziani. Deve essere prestata cautela anche in soggetti in cura con simpaticomimetici (decongestionanti, anoressizzanti, psicostimolanti quali le anfetamine), antidepressivi triciclici e digitale. Casi di abuso sono stati osservati con pseudoefedrina così come con altri stimolanti centrali. Alle dosi terapeutiche di cetirizina, non sono state dimostrate interazioni clinicamente significative con l’alcool (per un livello di alcool nel sangue di 0,5 g/l). Tuttavia, si raccomanda di prestare cautela se si assume alcool contemporaneamente. Usare cautela in pazienti con fattori di predisposizione di ritenzione urinaria (ad es. lesioni del midollo spinale, iperplasia prostatica), in quanto la cetirizina può aumentare il rischio di ritenzione urinaria. Si raccomanda cautela nei pazienti epilettici e nei pazienti a rischio di convulsioni. I test cutanei per l’allergia sono inibiti dagli antistaminici pertanto è necessario un periodo di wash–out (3 giorni) prima di eseguirli. Eccipiente con effetti noti Il medicinale contiene lattosio quindi non è adatto per pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, deficit di lattasi o malassorbimento di glucosio–galattosio.InterazioniA causa del profilo farmacocinetico, farmacodinamico e di tollerabilità della cetirizina, non sono previste interazioni con questo antistaminico. In realtà, non sono state riportate interazioni né farmacodinamiche né interazioni farmacocinetiche significative in studi di interazione farmaco–farmaco effettuati, in particolare, con pseudoefedrina o teofillina (400 mg/die). L’attività delle amine simpaticomimetiche quali la pseudoefedrina contenuta in questo farmaco è aumentata dalla contemporanea somministrazione di inibitori delle monoaminoossidasi e dai β–bloccanti. A causa della lunga durata d’azione degli inibitori delle monoaminoossidasi l’attività delle amine simpaticomimetiche può osservarsi anche dopo 15 giorni dalla sospensione della somministrazione. Le amine simpaticomimetiche riducono gli effetti antiipertensivi di metildopa, guanetidina e reserpina. La somministrazione di pseudoefedrina a pazienti digitalizzati aumenta l’attività ectopica del miocardio. Gli antiacidi incrementano l’assorbimento della pseudoefedrina mentre esso viene ridotto dalla contemporanea assunzione di caolino. Il grado di assorbimento della cetirizina non viene ridotto dall’assunzione di cibo, sebbene la percentuale di assorbimento sia diminuita.Effetti indesideratiStudi clinici hanno dimostrato che la cetirizina alla dose di 10 mg ha effetti indesiderati minori sul sistema nervoso centrale, tra cui sonnolenza, affaticamento, vertigine e cefalea. In alcuni casi, è stata segnalata la stimolazione paradossa del SNC. Sebbene la cetirizina è un antagonista selettivo dei recettori H1–periferici ed è relativamente priva di attività anticolinergica, sono stati segnalati casi di disuria, disturbo dell’accomodazione e bocca secca. Sono stati segnalati casi di funzionalità epatica anomala con innalzamento degli enzimi epatici accompagnati da bilirubina elevata. Principalmente questo si risolve con l’interruzione del trattamento con cetirizina dicloridrato. Sperimentazioni cliniche Studi clinici controllati in doppio cieco che confrontavano cetirizina a placebo o altri antistaminici al dosaggio raccomandato (10 mg al giorno per la cetirizina), di cui sono disponibili dati di sicurezza quantificati, includevano oltre 3.200 soggetti esposti a cetirizina. In base a questi dati, sono state riportate le seguenti reazioni avverse per cetirizina 10 mg negli studi controllati con placebo a percentuali dell’ 1,0% o oltre: Reazioni avverse (WHO–ART) Cetirizina 10 mg (n = 3.260) Placebo (n = 3.061) Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Affaticamento 1,63% 0,95% Patologie del sistema nervoso Capogiro 1,10% 0,98% Cefalea 7,42% 8,07% Patologie gastrointestinali Dolore addominale 0,98% 1,08% Bocca secca 2,09% 0,82% Nausea 1,07% 1,14% Disturbi psichiatrici Sonnolenza 9,63% 5,00% Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche Faringite 1,29% 1,34% La sonnolenza è stata da lieve a moderata nella maggioranza dei casi, sebbene sia statisticamente più comune che con il placebo. Ulteriori studi in cui sono state effettuate prove oggettive hanno dimostrato che le usuali attività quotidiane non vengono compromesse alla dose giornaliera raccomandata, nei volontari sani giovani. Le reazioni avverse a percentuali di 1% o più nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 12 anni, incluse negli studi clinici controllati con placebo sono: Reazioni avverse (WHO–ART) Cetirizina 10 mg (n = 1.656) Placebo (n = 1.294) Patologie gastrointestinali     Diarrea 1,0% 0,6% Disturbi psichiatrici     Sonnolenza 1,8% 1,4% Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche     Rinite 1,4% 1,1% Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Affaticamento 1,0% 0,3% Gli effetti indesiderati, osservati e segnalati durante il trattamento con REACTINE sono riportati secondo la classificazione per sistemi e organi secondo MedDRA. Le frequenze sono definite come segue:. – Molto comune (≥ 1/10) – Comune (≥ 1/100, < 1/10); – Non comune (≥ 1/1.000, < 1/100); – Raro (≥ 1/10.000, <1/1.000); – Molto raro (<1/10.000); – Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). Patologie del sistema emolinfopoietico Molto raro: trombocitopenia. Patologie cardiache Non comune: palpitazioni. Raro: aritmia, tachicardia. Patologie gastrointestinali Comune: bocca secca, nausea. Non comune: diarrea. Raro: vomito. Molto raro: colite ischemica. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Comune: debolezza. Non comune: astenia, malessere. Raro: edema. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche Non comune: dispnea. Patologie epatobiliari Raro: funzione epatica anormale (transaminasi aumentate, fosfatasi alcalina aumentata, gamma–GT aumentata, bilirubina ematica aumentata). Disturbi del sistema immunitario Raro: ipersensibilità. Molto raro: shock anafilattico. Patologie del sistema nervoso Comune: capogiro, cefalea, sonnolenza. Non comune: parestesia. Raro: convulsione. Molto raro: disgeusia, sincope, tremore, distonia, discinesia. Non nota: amnesia, compromissione della memoria. Disturbi psichiatrici Comune: nervosismo. Non comune: ansia, irrequietezza, agitazione. Raro: allucinazione, disturbo psicotico, aggressione, stato confusionale, depressione, insonnia. Molto raro: tic. Non nota: comportamento suicida. Patologie renali ed urinarie Molto raro: disuria, enuresi. Non nota: ritenzione di urina. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Non comune: prurito, eruzione cutanea. Raro: cute secca, iperidrosi, orticaria. Molto raro: eruzione da farmaci, angioedema, reazione della cute. Patologie vascolari Raro: pallore, ipertensione. Molto raro: collasso circolatorio, ipotensione. Disturbi del metabolismo e della nutrizione Non nota: appetito aumentato. Patologie dell’occhio Molto raro: disturbo dell’accomodazione, visione offuscata, crisi oculogira.. Patologie dell’orecchio e del labirinto Non nota: vertigine. Esami diagnostici Raro: peso aumentato. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.SovradosaggioSintomi In caso di sovradosaggio si può osservare: tachicardia, aritmie, ipertensione, effetti depressivi o stimolanti sul S.N.C. (sedazione, apnea, collasso, insonnia, allucinazioni, tremori, convulsioni). Questi effetti possono essere fatali. I sintomi osservati dopo sovradosaggio di cetirizina sono principalmente associati ad effetti a carico del SNC o ad effetti che potrebbero suggerire un effetto anticolinergico. Gli eventi avversi riportati dopo l’assunzione di almeno 5 volte la dose di 10 mg di cetirizina sono: confusione, diarrea, capogiri, affaticamento, cefalea, malessere, midriasi, prurito, irrequietezza, sedazione, sonnolenza, stupore, tachicardia, tremore e ritenzione urinaria. Trattamento Il trattamento, che deve avvenire preferibilmente in ambiente ospedaliero, deve essere sintomatico. Una lavanda gastrica è consigliata. Non sono noti antidoti. È importante evitare l’uso di simpaticomimetici. L’ipertensione può essere controllata conβ–bloccanti, l’eventuale tachicardia con β–bloccanti, le convulsioni con diazepam iv. Non esiste un antidoto specifico per la cetirizina. Se si dovesse verificare un sovradosaggio, si raccomanda un trattamento sintomatico o di supporto. A seguito di recente ingestione, si consiglia la lavanda gastrica. La cetirizina non viene eliminata efficacemente con la dialisi.Gravidanza e allattamentoREACTINE è controindicato in gravidanza e allattamento. Gravidanza Per cetirizina sono disponibili pochissimi dati clinici su gravidanze esposte al trattamento. Gli studi condotti sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti su gravidanza, sviluppo embrionale/fetale, parto o sviluppo post–natale. Allattamento Sia cetirizina che pseudoefedrina sono escrete col latte materno per cui REACTINE non deve essere assunto durante l’allattamento. La cetirizina è escreta nel latte materno a concentrazioni che rappresentano dal 25% al 90% di quelle misurate nel plasma, a seconda del tempo di campionamento dopo la somministrazione...

-28%
offerta
Physiomer Spray Nasale Getto Normale 135 ml

Physiomer Spray Nasale Getto Normale 135 ml

rating

€7,89

€10,90

Physiomer Getto Normale Dispositivo medico per la pulizia nasale diffuso in getto, adatto per il naso di adulti e bambini dai 2 anni d’età.Pulisce il naso e deterge i condotti nasali eliminando allergeni e agenti patogeni,batteri, virus inalati attraverso l’aria così come polvere, polline, fumo e agenti inquinanti; previene influenza e complicazioni infettive di orecchie, seni paranasali, e gola; aiuta a ristabilire una corretta respirazione in caso di naso chiuso o che cola.Naso chiuso o che cola: utilizzare da 4 a 6 volte al giorno per liberare i condotti nasali e ripristinare la respirazione in caso di raffreddore, rinofaringite, influenza e altre forme di rinite.Pulizia nasale: utilizzare tutti i giorni, una o due volte al giorno, per allontanare il muco e gli agenti infettivi e prevenire complicazioni alle vie respiratorie e uditive(per esempio otiti) ed altre infezioni agli organi respiratori, come la faringe.Posizionare la testa sopra il lavabo o nella doccia ed inclinarla da un lato. Introdurre delicatamente il beccuccio nella narice superiore e premere con decisione l’erogatore per 2 o 3 secondi. Lasciare agire la soluzione per qualche secondo.Ripetere con l’altra narice girando la testa dall’ altro lato e soffiare il naso delicatamente. Risciacquare il beccuccio con acqua calda dopo ogni utilizzo e asciugare bene. Riposizionare il beccuccio sul flacone premendo delicatamente.Flacone senza gas propellenti.ComponentiSoluzione delicata e sterile di acqua di mare purificata.Senza additivi chimici né conservanti.Soluzione isotonica: contiene una combinazione di oltre 80 minerali con una concentrazione pari a 9g/l di cloruro di sodio (la stessa del corpo umano).FormatoFlacone da 135 mlCod. 12588..

Articoli correlati

Commenti

Lascia un commento