0818711068  |  lun~ven 9:00~13:00  /  16:00~19:00
0
media

L'olio d'oliva fa bene ai diabetici

Secondo i dati della International Diabetes Federation e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il diabete rappresenta una delle patologie più diffuse al mondo. 

Per questo motivo, vengono studiate diverse strategie, allo scopo di ridurre questo profilo metabolico e infiammatorio che influisce sulla qualità della vita di milioni di persone.

Uno studio condotto da La Sapienza di Roma, evidenzia che l'olio extravergine di oliva si comporta come un antidiabetico naturale con un meccanismo simile ai farmaci di nuova generazione.

Questo effetto può essere giustificato dalla presenza di composti fenolici, che agiscono sull'equilibrio del sistema antiossidante e riducono l'infiammazione sistemica.

Un altro studio clinico, condotto con 11 pazienti in sovrappeso e con diagnosi di diabete di tipo 2, ha dimostrato che il consumo di olio extravergine di oliva - che ha una maggiore concentrazione di composti fenolici rispetto all'olio di oliva raffinato - è responsabile della riduzione dei parametri metabolici e infiammatori associati.

I benefici sono stati studiati anche in casi di diabete di tipo 1 - un disordine in cui v'è una ridotta produzione di insulina. La somministrazione di tirosolo - polifenolo trovato nell'olio EVO - previene la morte delle cellule responsabili della produzione di insulina.

Con ogni evidenza, l'olio EVO può essere una strategia interessante per ridurre il rischio di diabete e le problematiche associate.


È importante ricordare che gli olii di oliva non sono tutti uguali.

Fondamentale la qualità, poiché i benefici derivano principalmente dalla presenza di composti bioattivi quali i polifenoli, presenti in alte concentrazioni nella forma extra vergine, arrivano ad essere pressoché assenti nell'olio di oliva non EVO.

Bisogna anche sottolineare che, oltre alla regolare assunzione di olio extravergine d'oliva, è essenziale adottare abitudini alimentari consapevoli.

Numerosi studi hanno dimostrato che un’alimentazione sana e un regolare esercizio fisico permettono di ridurre di circa il 60% il rischio di diabete per quelle persone che sono considerate predisposte allo sviluppo della malattia.

Hai dubbi o curiosità su questo argomento? Contattaci… lo staff della Farmacia Guacci è a tua disposizione!


  • Dec 17, 2018
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Non ci sono commenti
Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*